Le parole di Andrea Pirlo nella conferenza stampa pre Juventus vs Milan, gara valida per la 35ª giornata della Serie A 2020/2021, in programma domani alle 20:45 all’Allianz Stadium di Torino.

JUVENTUS WOMEN “Prima di cominciare vorrei fare i complimenti alle Juventus Women di Rita Guarino che oggi hanno conquistato il loro quarto scudetto consecutivo.”

NIENTE TATTICISMO“Secondo me sarà una partita molto aperta perché siamo due squadre a cui piace attaccare e pressare alto, quindi credo che non ci sarà tanto tatticismo.”

TUTTI DISPONIBILI“Fortunatamente domani sarà una delle poche volte in cui avremo tutti i giocatori a disposizione, quindi avrò ampia scelta per decidere chi far giocare. Con il rientro di Demiral abbiamo quattro centrali per due posti, ma abbiamo anche due giocatori in diffida, quindi anche questo potrà incidere sulle mie scelte.”

L’ABBRACCIO IN UDINESE-JUVE“L’abbraccio finale è stato visto come un’unione di tutto il gruppo perché volevamo vincere la partita e siamo tutti concentrati e coesi per raggiungere l’obiettivo. È importante anche che sia stato Cristiano il simbolo della rimonta di Domenica perché dopo un po’ di critiche ricevute lui ha risposto come sempre sul campo.”

RABIOT TITOLARE“Rabiot partirà dall’inizio, l’ho fatto riposare contro l’Udinese perché l’avevo visto un po’ stanco durante la settimana. Nel secondo tempo è entrato con la giusta determinazione e deve essere sempre questo l’atteggiamento di chiunque entri in campo.”

IL “CASO” DONNARUMMA“Sono problemi del Milan. Lo ritengo uno dei cinque migliori portieri al mondo e un professionista esemplare, quindi gli faccio i complimenti per quello che sta facendo.”

IL FUTURO“Non è il momento di parlare di futuro, di bilanci o di programmazione. Questo è il momento di “fare” perché abbiamo ancora da giocare delle gare importanti in campionato e una finale di Coppa Italia.”

SZCZESNY“Penso sia sbagliato dire che Szczesny ha avuto un calo di rendimento. Solo perché escono delle voci su un altro portiere sembra che il nostro vada in difficoltà, ma non è così, in campo si è sempre comportato bene. Ha fatto qualche errore ma può capitare a chiunque, lui è sereno e concentrato. Domani partirà dall’inizio.”

McKENNIE“Sta bene e potrebbe partire dall’inizio. È anche dimagrito, questa è una cosa che gli abbiamo messo in testa già da parecchio tempo, perché specialmente a questi livelli deve essere un professionista al 100% e sotto questo aspetto lui è molto migliorato rispetto a quando è arrivato questa estate”.

POTREBBE INTERESSARTI

CONDIVIDI