Le parole di Andrea Pirlo rilasciate ai microfoni di Sky Sport post Juventus vs Milan 0-3, gara valida per la 35ª giornata della Serie A 2020/2021.

TANTE COSE NON HANNO FUNZIONATO “Questa settimana avevo visto una squadra viva, con la giusta concentrazione e convinta di fare una grande partita, invece purtroppo non è stato così. Abbiamo iniziato abbastanza bene, poi anche a causa degli episodi ci siamo un po’ disuniti. Quando perdi 3 a 0 una gara così importante vuol dire che tante cose non hanno funzionato.”

NIENTE DIMISSIONI“Non ho intenzione di mettermi da parte. Ho intrapreso questo percorso con tanto entusiasmo e tra molte difficoltà, però il mio lavoro va avanti e sono a disposizione della società. Penso di poter far meglio e di poter uscire insieme alla squadra da questo momento difficile. Bisogna guardare avanti, io continuerò a fare il mio lavoro finché mi sarà consentito.”

PENSAVO DI AVERE A DISPOSIZIONE UNA SQUADRA DIVERSA“In testa avevo un progetto diverso e pensavo di avere a disposizione una squadra diversa, quindi ho cercato di lavorare su alcuni principi. A volte è andata bene e a volte è andata male. Ho dovuto adattarmi anche in base a tutte le cose che sono successe, quindi poi un piano ben definito non si è più visto. Rimango comunque convinto della mia scelta e di avere a disposizione un’ottima squadra e con questi dovremo uscire da questo periodo.”

CON CERTI GIOCATORI È DIFFICILE“Con certi tipi di giocatori diventa più difficile fare determinate cose che ho in testa, però questo è quello che abbiamo a disposizione ed è giusto lavorare con questi. La squadra è composta da grandi giocatori, se non sono riuscito a tirare fuori il meglio da loro sicuramente la colpa è mia. Sono l’allenatore della Juventus quindi era doveroso fare meglio, se qualcosa non è andato nel verso giusto mi prendo tutte le responsabilità.”

LA COLPA È SOPRATTUTTO MIALa società mi è stata sempre vicino. Fuori dal campo sono successe tante cose ma questo non ha intaccato lo spogliatoio. Se non abbiamo fatto bene sul campo la colpa è solo nostra, e soprattutto mia perché sono a capo di questa squadra.”

LA FIDUCIA DEI RAGAZZI “Tutti i ragazzi mi hanno sempre seguito, sia giovani che vecchi. Mi hanno dato sempre grande fiducia, sia nei momenti belli che durante le difficoltà. La disponibilità dei giocatori non è stata uno dei problemi riscontrati durante la stagione”.

POTREBBE INTERESSARTI

CONDIVIDI